Pubblicato il 16 dicembre 2018

Iotti + Pavarani Architetti si aggiudica il concorso per il progetto che sostituirà la caserma Amione a Torino

Lo studio di architettura emiliano ha vinto il concorso di idee indetto dall'Agenzia del Demanio per il masterplan del nuovo federal building che sostituirà la caserma Amione a Torino.
Nella delineazione del masterplan, ogetto di un concorso lanciato dall'Agenzia del Demanio in collaborazione con la Fondazione per l'Architettura di Torino, lo studio di Reggio Emilia sarà affiancato dalla società F&M Ingegneria insieme alla sua divisione F&M Impianti.  

La parte vincolata comprende un edificio in stile Art Nouveau, mentre i restanti fabbricati sono destinati alla demolizione per far posto al federal building. Il tema di concorso si inserisce nel piano federal building del Demanio, il quale si propone di concentrare gli uffici della Pa in edifici pubblici da recuperare, così da ridurre i costi di gestione, energetici e delle locazioni passive. 

Motivi della scelta del progetto proposto dallo studio vincitore è stata l'attenzione peculiare alla parte architettonica ed urbanistica, oltre a quella per i temi energetici ed ambientali.
Il progetto selezionato organizza i nuovi volumi lungo il perimetro dell'isolato, lasciando al centro uno spazio di raccolta, che si connette con la parte da conservare dell'esistente complesso, in quanto sottoposta a vincolo storico-artistico.
I percorsi disegnati segnano una "promenade" su cui affacciano gli spazi aperti del quartiere. Oltre a ciò, gli spazi che ospitano gli uffici affacciano sul giardino interno attraverso loggiati e si connettono a questo attraverso ampie vetrate.