Pubblicato il 16 marzo 2015

Investimenti - Milano: parte il restauro della casa di Manzoni

Intesa Sanpaolo sponsorizza i lavori fino a 4 milioni di euro

Fervono i preparativi, a Milano, per la riqualificazione della casa di Alessandro Manzoni. È stata siglata, infatti - tra Intesa Sanpaolo e la Fondazione Centro nazionale studi manzoniani - la convenzione che consente l'avvio dei lavori per il restauro conservativo di Casa Manzoni. Il recupero dell'edificio, per il quale è in corso l'allestimento del cantiere, sarà interamente a cura e spese di Intesa Sanpaolo che, nell'ambito del proprio Progetto cultura, si è impegnata per una disponibilità di 4 milioni di euro. L'auspicio è che i lavori possano terminare entro luglio, così da offrire alla cittadinanza e ai visitatori che affolleranno Milano per Expo la vista del palazzo restaurato. Giovanni Bazoli, presidente di Banca Intesa Sanpaolo, aveva già detto che "i lavori della casa del Manzoni, purtroppo non si chiuderanno prima di Expo ma sicuramente prima della sua conclusione". "I lavori di restauro di Casa Manzoni - ha commentato il sindaco Giuliano Pisapia - faranno tornare al suo splendore il luogo straordinario dove Alessandro Manzoni ha vissuto e scritto le sue opere. Un palazzo che è parte integrante della storia di Milano e che sarà pronto ad accogliere cittadini e turisti. E' un risultato che abbiamo ottenuto grazie alla proficua collaborazione tra il Comune e Intesa Sanpaolo, che va ringraziata per il suo impegno che non è solo economico, ma di attenzione costante alla vita culturale" Così, a 230 anni dalla nascita di Manzoni, la storica dimora dove l'autore dei Promessi Sposi visse dal 1813 fino alla morte, (nel 1873) sta per rinascere. Messa all'asta dopo la sua scomparsa, nel 1874 la casa venne acquistata dal conte Bernardo Arnaboldi. Dopo varie vicende, divenne proprietà della Cariplo, che a sua volta ne fece dono al Comune, con il vincolo dell'uso perpetuo ed esclusivo al Centro di Studi Manzoniani. (ANSA).

Categorie: Mercato