Pubblicato il 27 aprile 2015

Investimenti - JLL conferma il ritorno degli investimenti immobiliari in Italia

Soprattutto a Milano e con una domanda flessibile.

Il primo trimestre del 2015 segna il ritorno della fiducia nel mercato immobiliare, anche se adesso è la domanda ad adattarsi al prodotto esistente.  
A dirlo è l’analisi effettuata sul Q1 2015 da JLL, società di servizi specializzati nel settore real estate, che conferma le aspettative positive già registrate nel 2014: l’assorbimento degli spazi affittati dal mercato è stabile in tutti i settori, i volumi di investimento sono in crescita registrando in un anno un totale di circa 2 mld di euro rispetto ai 720 mln di euro del 2014, ma si registra ancora una compressione generale dei rendimenti. 
Il mercato attira ancora la fiducia degli investitori nazionali e internazionali che però si stanno indirizzando di nuovo verso lo sviluppo di progetti di qualità per mancanza di offerta adeguata di prodotto. 
Il comparto degli immobili ad uso ufficio è quello che traina il mercato dopo un periodo di difficoltà, registra infatti performance positive sia in termini di investimenti sia di leasing. Il take up a Milano registra un incremento del 30% rispetto allo stesso periodo del 2014 arrivando a circa 68.000 mq. 
I canoni di affitto sono rimasti stabili rispetto all’anno precedente, mentre gli investimenti nel settore uffici hanno registrato un grosso incremento - all’incirca quadruplo rispetto al 2014 - assestandosi sui 718 mln di euro. 
[ articolo completo su http://www.monitorimmobiliare.it/e--confermato-si-torna-ad-investire-sull-immobiliare-italiano_201504271231 ]

Categorie: Mercato