Infrastrutture, il controllo della qualità. Un convegno a Milano

Dalla Mostra “L'Architettura del Mondo. Infrastrutture, mobilità, nuovi paesaggi” emerge come le infrastrutture che hanno contribuito al miglioramento estetico, ambientale, sociale dei territori e delle città abbiano sempre all’origine progetti di qualità. Ma come garantire tale qualità e, soprattutto, come garantire che il progetto si traduca effettivamente in opera e che ciò avvenga in modo efficace ed efficiente? La risposta è in un valido sistema di controllo. La normativa nazionale e i principali strumenti contrattuali adottati in ambito internazionale prevedono che tale controllo venga dato ad Organismi indipendenti e multidisciplinari in grado di monitorare e svolgere attività di sorveglianza durante l'iter progettuale e costruttivo proprio col fine di garantire tale obiettivo. L’esperienza dimostra, purtroppo, che si è ancora lontani da una adozione diffusa di questo strumento, da una reale cultura del controllo. I quattro casi di studio presentati all’interno del workshop - Sito espositivo EXPO 2015,Nuova Metropolitana di Copenhagen,Autostrada Pedemontana Lombarda, Piastra Logistica del Porto di Taranto - oltre ad essere di grande attualità e rilevanza da un punto di vista ingegneristico e sociale, mostrano la valenza dell'attività di Verifica ed evidenziano come la Committenza abbia avvertito l’esigenza di avvalersi di tali strumenti e ne abbia colto il valore aggiunto.
Il convegno si terrà il prossimo 31 gennaio alla Triennale di Milano
Per informazioni e per registrarsi:
http://www.guamari.it/wp-content/uploads/2013/01/Invito-Convegno-31.01.2013-La-Triennala-di-Milano.pdf