Pubblicato il 2 luglio 2015

INDEX per la Nuova sede Nestlè a Milano

Per la realizzazione di questo imponente edificio pensato e ideato secondo i più moderni principi architettonici, sono state impiegate soluzioni tecniche altamente innovative tutte orientate a favorire la massima affidabilità e il rispetto dei rigidi parametri imposti dalla certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) con classe Gold, esplicitamente voluta dall’esigente committenza per ottenere un edificio in linea con i più rigidi standard volti allo sviluppo di un’edilizia Ecosostenibile.
Per raggiungere questo difficile traguardo, i progettisti hanno individuato le migliori soluzioni di impermeabilizzazione avvalendosi di prodotti altamente innovativi e tecnologicamente all’avanguardia appartenenti alla linea di prodotti speciali E.S.I.P. (Exclusive Special Index Products ) di INDEX S.p.A. in particolare realizzando dei COOL ROOFS per ridurre la temperatura delle coperture.


Per l’impermeabilizzazione della copertura piana dell’intero complesso sono state posate le membrane speciali ad altissime prestazioni MINERAL REFLEX WHITE FLEXTER TESTUDO. Si tratta di membrane certificate concepite appositamente per favorire la riduzione del fenomeno delle "Isole di calore urbano", diminuendo le emissioni inquinanti e riducendo i costi per il raffrescamento estivo. Infatti la membrana impermeabilizzante, completamente riciclabile, è costituita da un compound a base di bitume distillato, plastomeri ed elastomeri, armata con tessuto non tessuto di poliestere composito ad alte prestazioni, con autoprotezione minerale speciale bianca alta riflettanza solare unita ad una elevatissima emissività termica. Con questa membrana è possibile ridurre la temperatura superficiale del manto a vista anche di una ventina di gradi °C a tutto vantaggio per il confort degli occupanti dei locali sottostanti e con una riduzione sui costi per il raffrescamento e, per conseguenza, un minor impatto sull’ambiente a seguito delle minori emissioni inquinanti.

Per ridurre ulteriormente la temperatura superficiale e interna degli ambienti, alcune porzioni dell’edifico sono state trattate con WHITE REFLEX, pittura speciale certificata ad altissima riflettenza con SRI (Solar Reflectance Index) superiore a 100, in grado di concedere riduzioni di temperatura di circa 40°C in corrispondenza del manto impermeabile. Questa soluzione, oltre a contribuire alla riduzione del problema delle “isole di calore urbane” riesce ad apportare altri indiscutibili vantaggi come: la protezione del manto impermeabile con conseguente prolungamento della durabilità dello stesso (e conseguente contenimento dei costi per la manutenzione e un minor impatto sull’ambiente), un punteggio più elevato per l’ottenimento della certificazione LEED, in caso di impianto fotovoltaico, permette un miglioramento della produttività dell’impianto stesso.

Per l’impermeabilizzazione degli ampi spazi dedicati a verde si è fatto ricorso alla membrana certificata DEFEND ANTIRADICE, in grado di assicurare una elevatissima resistenza alla perforazione delle radici. La caratteristica antiradice di questa membrana speciale è ottenuta additivando la mescola bitume distillato polimero, con uno specifico agente antiradice, il Phenoxi-Fatty Acid Ester. DEFEND ANTIRADICE una volta applicato, forma uno scudo continuo al passaggio delle radici. Contrariamente alle membrane che affidano la protezione a film o a lamine biarmate , DEFEND ANTIRADICE è più flessibile e malleabile durante l’applicazione e permette di garantire la continuità della protezione meccanica anche in corrispondenza delle sormonte tra i teli. L’additivo, che deriva dalla esperienza tedesca ultratrentennale nel settore delle impermeabilizzazioni, è stato messo a punto specificatamente come additivo antiradice per le membrane bituminose posate a fiamma. L’armatura della membrana è costituita da un “tessuto non tessuto” di poliestere da filo continuo spunbond di alta grammatura che è isotropo, imputrescibile, termofissato e caratterizzato da elevata resistenza meccanica, un notevole allungamento a rottura uniti ad un’ottima resistenza al punzonamento ed alla lacerazione.

Per l’impermeabilizzazione del perimetro dell’intero edifico e per i dettagli più complessi, là dove non era possibile operare con prodotti che richiedono l’apporto del calore per essere applicati, si è utilizzato il prodotto speciale PURLASTIC FLASHING: una membrana liquida monocomponente in poliuretano-bitume tixotropica già pronta all’uso in grado di mettere subito fuori pioggia la superficie. Le principali caratteristiche offerte dal prodotto sono da ricercarsi in una eccezionale capacità di allungamento a rottura superiore al 600%, ottime resistenze meccaniche al punzonamento, a trazione e al Crack-Bridging Ability . Questo impermeabilizzante risulta essere estremamente versatile in quanto può essere applicato a pennello, rullo, spatola o air-less, praticamente su qualsiasi tipo di rivestimento comunemente impiegato in edilizia. A seguito di queste eccellenti proprietà e caratteristiche, il prodotto è stato utilizzato per garantire la tenuta idrica tra i profili metallici e supporti cementizi, zone impossibili da raggiungere con i sistemi tradizionali anche per l’impossibilità di poter utilizzare sistemi di incollaggio a fiamma. Index S.p.a., azienda leader nel settore delle impermeabilizzazioni, si è sempre distinta nella realizzazione di prodotti e sistemi altamente innovativi rivolti al mondo professionale per la realizzazione di grandi progetti e opere nel mondo tra cui rientra anche questo significativo edifico.
Prodotti e tecnologie: INDEX