Pubblicato il 29 ottobre 2018

Il sistema Water Barrier per le infiltrazioni nelle strutture interrate

Le infiltrazioni d’acqua interessano strutture, sia vecchie che nuove, a contatto con il terreno provocando visibili danneggiamenti sui muri di cantine, garage, locali interrati, gallerie, ecc. Dalla ricerca URETEK arriva una nuova tecnologia: WATER BARRIER, una soluzione unica e brevettata che, con la doppia azione di resina espandente e gel saturante, elimina definitivamente le infiltrazioni.
Il primo passo per risolvere un problema di infiltrazione d’acqua è quello di fare un’analisi strumentale da parte di tecnico specializzato, per poter conoscere le cause che hanno generato il problema. Una volta compresa la causa che ha generato l’infiltrazione d’acqua sarà possibile stabilire la migliore soluzione di impermeabilizzazione. 
Durante il sopralluogo, il tecnico WATER BARRIER individuerà l’area ammalorata ed effettuerà un analisi con strumenti altamente tecnologici (termocamera ad infrarossi e igrometro) per individuare l’entità dell’infiltrazione. Il tecnico WATER BARRIER procederà ad una analisi con termocamera ad infrarossi per individuare immediatamente e con precisione le infiltrazioni all’interno delle strutture ed ad una analisi con igrometro per misurare la quantità di umidità nella struttura. 

Le caratteristiche di WATER BARRIER 
Rispetto alle altre tecnologie il sistema WATER BARRIER può vantare caratteristiche uniche: 
1) utilizza resine bi-componente che garantiscono maggiore stabilità e resistenza chimico-fisica rispetto alle resine mono-componente; 
2) sfrutta l’efficacia di una resina poliuretanica espandente e del gel saturante, raggiungendo una doppia azione risolutiva che garantisce l’omogeneo riempimento di ogni cavità presente nel terreno e fra terreno e struttura.
Prodotti e tecnologie: URETEK ITALIA
Categorie: Aziende