Pubblicato il 13 gennaio 2014

Rapporto Istat di dicembre 2013 segnala un cauto ottimismo per il settore delle costruzione.

A dicembre l’indice del clima di fiducia delle imprese di costruzione sale a 82,6 da 80,4 di novembre; migliorano i giudizi sugli ordini e/o piani di costruzione (il saldo aumenta da -45 a -42) mentre le attese sull’occupazione rimangono stabili (a -21).
L’indice del clima di fiducia sale da 75,8 a 81,3 nell’ingegneria civile e da 88,9 a 96,2 nei lavori di costruzione specializzati ma scende da 75,9 a 70,4 nella costruzione di edifici. I giudizi sugli ordini migliorano nell’ingegneria civile (da -33 a -23) e nei lavori di costruzione specializzati (da -42 a -38) mentre peggiorano nella costruzione di edifici (da -44 a -47); le attese sull’occupazione migliorano nell’ingegneria civile (da -18 a -16) e nei lavori di costruzione specializzati (da -25 a -17) mentre peggiorano nella costruzione di edifici (da -17 a -25).
Questo quanto emerge dal documento Istat. E il clima di fiducia, si così si può definire, è legato evidentemente all’ambito infrastrutturale. Non si ravvisano segnali per l’edilizia indipendentemente dalla destinazione d’uso.
http://www.istat.it/it/files/2013/12/cs_fiducia.pdf?...fiducia...pdf%E2%80%8E