Il progetto “Flânerie” per il Centro Piacentiniano (BG)

Il progetto “Flânerie”, vincitore del concorso di progettazione per la riqualificazione del Centro Piacentiniano di Bergamo Bassa, richiama il "passeggiare", l'attenzione allo spazio urbano in un contesto storico importante caratterizzato dall'edificio degli anni '30 progettato da Piacentini e Quaroni.
Un progetto “attento al valore identitario del luogo”, con queste parole la giuria ha decretato il progetto vincitore del concorso di progettazione per la riqualificazione del Centro Piacentiniano di Bergamo Bassa. 

La commissione ha infatti fortemente apprezzato l’attenzione che i progettisti hanno avuto nell’inserire la proposta in un importante contesto storico ed urbano, caratterizzato dall’edificio (il Centro Piacentiniano) realizzato da Marcello Piacentini e Giuseppe Quaroni negli anni trenta del Novecento. 

La proposta - sviluppata congiuntamente dagli architetti Luigi Pirola, Maria Claudia, Carlo Peretti, Simone Zenoni, Gianluca Gelmini (CN10 Architetti) e Elena Franchioni – prevede principalmente il rifacimento della pavimentazione dello spazio antistante il Centro ed il preminente ruolo del verde come tessuto connettivo tra gli edifici.
Il gruppo di progettisti bergamaschi ha ripensato piazza Cavour tramite l’inserimento di una vasca ovale ed un nuovo sistema del verde che circonderà il monumento dedicato a Donizzetti. Inoltre sono statipresi in considerazione nuovi ingressi agli spazi aperti: vi sarà infatti un nuovo accesso tramite l’ex Albergo Diurno per raggiungere Piazza Dante. Il rapporto tra lo spazio aperto della piazza e quello ipogeo dell’ ex Albergo Diurno (una struttura sotterranea realizzata al di sotto della piazza durante la Seconda Guerra Mondiale, poi divenuto un centro per le terme, con docce e bagni pubblici) scandisce un approccio ed un ruolo urbano nuovo che verrà dato al luogo.


Progettista: CN10 ARCHITETTI
Categorie: Architettura