Il nuovo modello unico in vigore dal 20 ottobre

Il nuovo modello unico del permesso di costruire è ufficialmente approvato, dopo l'accordo raggiunto in via definitiva, nella Conferenza Unificata del 6 luglio, dell'ultimo aggiornamento della revisione del modello, adattato - rispetto allo schema licenziato nel 2014 e 2015 - per tenere conto delle novità poi intervenute (decreti SCIA e SCIA 2). L'adozione da parte delle regioni dovrà avvenire entro il prossimo 30 settembre, mentre i comuni lo devono rendere disponibile entro il 20 ottobre sul sito istituzionale. L'obbligo di pubblicazione - si legge nel documento approvato in conferenza unificata e proposto dal Dipartimento per la Semplificazione - è assolto anche attraverso "il rinvio alla piattaforma telematica di riferimento" oppure il "rinvio alla modulistica adottata dalla Regione, successivamente all'accordo e pubblicata sul sito istituzionale della Regione stessa". Previste sanzioni per i comuni che non ottemperano all'obbligo: "la mancata pubblicazione dei moduli e delle informazioni indicate sopra entro il 20 ottobre 2017 costituisce illecito disciplinare punibile con la sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da tre giorni a sei mesi (articolo 2, comma 5, decreto legislativo n. 126 del 2016)".
Categorie: Professione