Pubblicato il 10 giugno 2013

Il Mart celebra l'architettura di Adalberto Libera

“Il Mart celebra Adalberto Libera” è il titolo della mostra, a cura di Nicola Di Battista, che verrà inaugurata venerdì 21 giugno 2013 presso il celebre complesso culturale di Rovereto. A cinquant’anni dalla morte del grande protagonista della cultura architettonica italiana del novecento, scomparso improvvisamente il 17 marzo 1963, il Mart ne ricorda dunque l’opera, organizzando un’esposizione che va ad affiancarsi alla rassegna in corso “La magnifica ossessione”, che comprende i modelli di numerosi ed importanti progetti di Libera, come il Palazzo delle Poste e il Palazzo dei Congressi di Roma.  
Adalberto Libera ha segnato l’architettura razionalista nazionale con un tratto fortemente riconoscibile maturato grazie al lavoro culturale pionieristico del Gruppo 7, di cui lo stesso Libera ne era stato fondatore, e agli esiti della collaborazione con Mario De Renzi.
Il Mart intende oggi ricollocarne la figura rileggendone anche l’eredità spirituale grazie alla collaborazione e al contributo di numerose istituzioni come la Sopraintendenza per i Beni Storici e Artistici di Trento, il Comune di Villa Lagarina, l’Università di Trento, a Cattedra Libera e di studiosi come l’architetto Giovanni Marzari che nel 1989 collaborò alla cura della grande mostra monografica dedicata all’opera di Libera, tenutasi a Palazzo delle Albere a Trento.  
La mostra rimarrà aperta dal 22 giugno all’8 settembre 2013.