Il concorso per un centro culturale in Senegal indetto da Kaira Looro

Kaira Looro ha indetto una call per la progettazione di un centro culturale in Senegal. Il progetto dovrà essere altamente sostenibile, far uso di materiali locali e risorse rinnovabili, tener conto delle difficili condizioni di vita delle popolazioni della zona.
Il workshop internazionale Kaira Looro ha indetto un concorso internazionale di progettazione organizzato in collaborazione con l’ Organizzazione Internazionale no profit Balouo Salo, l’Università di Tokyo, lo studio Kengo Kuma & Associates ed il Governo di Sedhiou.

La call prevede lo sviluppo di un progetto per un nuovo centro culturale a Sedhiou, in Senegal. Esso dovrà essere uno spazio in cui culture differenti possano incontrarsi e crescere insieme in maniera pacifica in un luogo ricco di tradizioni. 
Tra le richieste fatte pervenire per il concorso, l’edificio dovrà prevedere aree flessibili di formazione, apprendimento, esposizione, avere una superficie massima di 550 mq ed un’altezza massima di 8 metri, essere sostenibile e lavorare con materiali naturali e locali (quali il bamboo, i mattoni in argilla, il legno, paglia, lamiera, pietrame, sabbia), utilizzare al meglio le risorse rinnovabili al fine di pensare all’intervento in termini anche economici e di contestualizzazione in una zona fortemente povera. 

Il concorso è aperto ad architetti e designers professionisti e studenti ed è prevista una partecipazione individuale o in team, di cui un membro dovrà essere under 35.
Il primo classificato riceverà un premio in denaro (sotto forma di rimborso spese) di 2.500 euro e l’opportunità di svolgere un tirocinio presso lo studio Kengo Kuma & Associates, oltre alla possibilità di vedere realizzato il proprio progetto. Il secondo classificato riceverà un premio di 1.000 euro (a titolo di rimborso spese), il terzo classificato riceverà un premio di 500 euro (a titolo di rimborso spese). Saranno istituite due Menzioni d’onore da 150 euro (a titolo di rimborso spese). 

I contributi che ogni partecipante/team verserà andranno all’Organizzazione no profit Balouo Salo per risolvere la difficile situazione umanitaria che affligge la zona, caratterizzata da una scarsità di acqua potabile e per l’irrigazione dei terreni coltivati. 

La giuria sarà composta da: Kengo Kuma, Toshiki Hirano (Università di Tokyo), Rene Bouman (Mohn+Bouman Architects), Sebastiano D’Urso (Università di Catania), Azzurra Muzzonigro (Stefano Boeri Architetti), Camillo Magni (ASF Italy), Angelo Ferrara , Pilar Diez Rodriguez, Rainer Kasik (X Architekten), Giuseppe Mazzaglia (Kaan Architecten), Raoul Vecchio (Balouo Salo), Agostino Ghirardelli (SBGA), Ignazio Lutri (In/Arch). 


Le scadenze del concorso: 

15 Gennaio 2018 – 13 Febbraio 2018: Early registration 60€/team
14 Febbraio 2018 – 10 Marzo 2018: Normal registration 90€/team 
11 Marzo 2018 – 04 Aprile 2018: Late registration 120€/team 
25 Aprile 2018: Scadenza caricamento progetti
20 Maggio 2018: Comunicazione dei vincitori
Categorie: Eventi