Il concept del Padiglione Italia Expo 2015

E’ stato ideato da Marco Balich, produttore e direttore creativo di fama internazionale, il concept del Padiglione Italiano per l’Expo 2015, che nella denominazione “Vivaio Italia” individua uno spazio protetto destinato a far germogliare idee e talenti, offrendo loro un terreno fertile. L’edificio istituzionale è stato dunque interpretato come uno spazio di crescita, di sviluppo e formazione, un laboratorio di idee ispirato all’ “albero della vita”. L’albero è la metafora archetipica su cui si è fondata la progettazione del complesso: albero come “madre” di tutte le cose viventi, icona centrale, pulsione ad un’organizzazione organica dei contenuti e delle aree tematiche.  
Con la caratteristica simultanea di uno sviluppo orizzontale e verticale, questo concetto, sviluppato unitamente al bando di concorso, è stato declinato liberamente dai progettisti nei materiali, nelle forme, nei volumi, a partire da alcuni elementi cardine propri della dimensione naturale:
-Trasparenza – Vetro, cristalli, materiali fotosensibili. Materiali di valenza metaforica e concettuale (guardare al di là del proprio ambiente, dialogare con il mondo);
-Energia – Energia come vita, strumento e mezzo, come motore di trasformazione, come faro nella notte, Nel segno del rispetto ambientale e della compatibilità;
-Acqua – Un elemento fortemente legato all’identità di Milano e alle tematiche dell’Expo, simbolo dell’esistenza, della nascita, della rigenerazione, delle risorse della Terra e anche della capacità di “riflettere il cielo”;
-Natura – Elemento al centro del nostro futuro. Lo scenario da cui veniamo e verso il quale dobbiamo convergere;
-Tecnologia – Uno sguardo al divenire. Espressione dell’identità italiana, sfida e opportunità.