Il business dei Fari italiani

Investitori (stranieri) riqualificano in fari italiani in chiave di business ambientale: 7 mln di affitti e 20 mln di ricaduta globale. 
Sono stati assegnati i primi 9 fari italiani, su 11 proposti, in concessione fino a un massimo di 50 anni, con il bando di gara Valore Paese-Fari. Secondo quanto rende noto l'Agenzia del Demanio è stata infatti, stilata la graduatoria provvisoria degli aggiudicatari dei fari, messi sul mercato il 12 ottobre scorso. L'intera operazione comporterà un investimento di circa 6 milioni di euro per riqualificare le strutture, con una ricaduta economica complessiva di circa 20 milioni di euro e un conseguente risvolto occupazionale diretto di oltre 100 operatori. Lo Stato incasserà oltre 7 milioni di euro di canoni per tutto il periodo di affidamento. Nei prossimi mesi, spiega l'Agenzia del Demanio, una volta ultimate tutte le verifiche amministrative previste dal bando, si procederà alla stipula dei contratti di concessione. 
(fonte ANSA).
Categorie: Mercato