I vincitori del concorso per 3 nuove chiese italiane

In occasione della mostra “21 per XXI. Nuove chiese italiane”, in programma al museo MAXXI di Roma dal 2 maggio al 2 giugno 2013, sono stati proclamati martedì 30 aprile nell’auditorium del complesso espositivo ideato da Zaha Hadid i tre progetti vincitori del concorso nazionale indetto dalla Conferenza Episcopale Italiana per la realizzazione di nuovi complessi parrocchiali. Ferrara, la provincia di Olbia e di Cosenza sono i luoghi deputati ad accogliere gli edifici religiosi del futuro, che sono stati assegnati rispettivamente ai seguenti architetti:
-Benedetta Tagliabue, vincitrice per la sezione Nord Italia. Per la Parrocchia di S. Giacomo apostolo in Ferrara ha proposto un edificio dall’architettura leggera e organica, che si contrappone alla solida e compatta matericità dell’edilizia storica ferrarese.
-Francesca Leto, vincitrice della sezione Centro Italia. Per la Parrocchia di S. Ignazio da Laconi in Olbia ha progettato un edificio che si staglia in altezza con il suo volume perfettamente delineato, bianco, privo di interruzione tra la copertura e le pareti.
-Mario Cucinella, vincitore per la sezione Sud Italia. Per la Chiesa di S. Maria Goretti in Mormanno, in provincia di Cosenza, ha disegnato un elemento solitario, unico ed irripetibile, in cui il portale dio ingresso e la croce diventano elementi essenziali ispirati alle curve dell’architettura barocca.