Pubblicato il 13 giugno 2013

I professionisti possono recuperare i crediti dalle PA

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 132 del 7 giugno 2013 ed è  entrata in vigore lo scorso 8 giugno la legge 64, 6 giugno 2013 che estende la disciplina della certificazione dei crediti per consentire al creditore la cessione di importi somme dovuti per prestazioni professionali oltre che per somministrazioni, forniture e appalti.
La legge di conversione del D.L. n. 64/2013 aggiunge all'art. 6 (Altre disposizioni per favorire i pagamenti delle pubbliche amministrazioni) la variazione del comma 3 bis dell'art. 9, del decreto-legge n. 185/2008  "Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale". In particolare, il comma 3-bis in questione riguardava la cessione del credito di somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti, da parte di regioni ed enti locali. Con la modifica prevista dal D.L. n. 64/2013, è possibile cedere il credito relativo alle "prestazioni professionali" che, come per appalti e forniture, dovranno però essere liquidi ed esigibili.