Gabetti commercializzerà la P-Tower di Bologna

A Bologna, tra via Donato Creti e via Stalingrado dove prima sorgevano le ex officine Cevolani, è in costruzione una nuova torre residenziale, la P-Tower.
Il nuovo grattacielo, progettato da Fabio Conato e atteso per il 2018, avrà 14 piani e, riprendendo lontanamente lo stile del celebre Bosco Verticale di Stefano Boeri, sarà caratterizzato da un involucro esterno con pannelli sfalsati e terrazze di diverse forme per creare una facciata fortemente dinamica. 
Il progetto, autorizzato nel 2011 e di proprietà di Paolo Pazzaglia, è poi andato a rilento per via della crisi economica ed è poi ripartito grazie al Gruppo Gabetti che si occuperà, invece, della commercializzazione dei 45 appartamenti del complesso suddivisi in un monolocale, 14 trilocali, 33 trilocali plus e 3 attici. 
La P-Tower è destinata una nuova icona cittadina, simbolo di una vera e propria rivoluzione architettonica in grado di ridefinire il concetto di abitare. Inoltre, si inserisce in uno dei quartieri di Bologna in cui vi sono le più alte prospettive di rivalutazione dell'investimento immobiliare. 
Il Fiera District, infatti, si presenta come una delle aree di maggiore trasformazione di Bologna, dove si registra il maggior fermento edilizio: nuovi centri commerciali, supermercati, teatri, auditorium e ristoranti di alto livello rendono il quartiere sempre più attrattivo. 
"La vicinanza con il centro storico e con i principali nodi viari” ha dichiarato Enzo Brosio, titolare d'agenzia Gabetti – “rendono l'area ideale per chi vuole vivere in centro, senza rinunciare però al comfort di una casa moderna, tecnologicamente avanzata e di facile accessibilità"

Crediti fotografici: Gabetti