Firmato il protocollo per trasfromare le stazioni ferroviarie in disuso

FS Italiane e Banca Etica hanno firmato il protocollo per sancire l'impegno nella realizzazione congiunta di progetti per trasformare le stazioni ferroviarie in stato di abbandono.
Il protocollo d’intesa firmato da FS Italiane e da Banca Etica prevede un impegno reciproco ad incentivare progetti integrati per il territorio nazionale. In particolare Banca Intesa indicherà i destinatari delle aree che verranno selezionate da FS Italiane e che saranno oggetto di riqualificazione. 
Le aree in questione prendono in considerazione stazioni ferroviarie in disuso, facendoli divenire non soltanto luoghi di passaggio o di attesa, ma anche luoghi da vivere che contribuiscono a definire lo spazio pubblico della città.
1700 sono le stazioni ferroviare che FS Italiane mette in comodato d’uso gratuito ad enti pubblici o associazioni affinché questi trasformino in luoghi della socialità non soltanto gli edifici adibiti al traffico passeggeri, ma le intere aree interessate ed al momento in abbandono. 
L’impegno di FS Italiane attraverso il Piano Industriale 2017-2026 riguarda anche la valorizzazione delle linee ferroviarie da recuperare e rimettere in funzione in quanto rappresentano importanti elementi che caratterizzano il paesaggio nazionale.
Categorie: Professione