Pubblicato il 5 febbraio 2019

Due progetti italiani tra i premiati del Mies van der Rohe Award 2019

Tra le oltre 40 opere selezionate dalla giuria, anche i progetti del M9 Museum District di Sauerbruch Hutton a Mestre e l'HQ Prada Valvigna ad Arezzo di Canali associati.
La Giuria del Premio dell'Unione europea 2019 per l'Architettura Contemporanea – Mies van der Rohe, composta da Dorte Mandrup, Angelika Fitz, María Langarita, George Arbid, Kamiel Klaasse, Stefan Ghenciulescu e Frank McDonald ha selezionato, tra le 386 opere iniziali, i 40 progetti più rilevanti ed innovativi nel panorama dell'architettura al livello europeo. 

L'annuale premio, istituito dalla Commissione Europea e la Fundació Mies van der Rohe, annuncerà il 13 febbraio prossimo le 5 opere finaliste e successivamente il 7 maggio 2019 si terrà la cerimonia di premiazione si terrà nel Padiglione Mies van der Rohe di Barcellona insieme a conferenze, dibattiti e all’inaugurazione dell’esposizione.

Crediti fotografici: Alessandra Chemollo, Agostino Osio
Categorie: Architettura