Il 7 dicembre si accende la Lanterna del Consiglio UE

Firmata da Studio Valle-Samyn-BuroHappold domani verrà inaugurata la nuova sede del Consiglio Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea progettata dallo studio romano.

Tommaso Valle (tra i fondatori dello studio romano) è il protagonista di questa esperienza che ha individuato come local architect Samyn e come engineering BuroHappold. L'attuale edificio del "Palazzo Europa" a Rue de la Loi ha recuperato e ampliato la parte storica del Résidence Palace, architettura Art Deco firmata di Michel Pollak e costruito fra il 1922 e il 1927. La struttura (realizzata da un gruppo di impresa con a capo la belgo-olandese Interbuild) si estende per 71mila mq, tra sale di conferenza, locali di rappresentanza e numerosi altri spazi per servizi. L'idea progettuale è giocata sulla luce e sulla trasparenza. Di sera, infatti, il volume curvilineo al centro dell'edificio - generato dalle ellissi sovrapposte con le sale riunioni - si accende e si rende visibile all'esterno, dal fronte strada, generando l'immagine di una sorta di lanterna, leggibile attraverso le facciate vetrate dell'edificio.