Detrazioni 65% e 50%, proroga per un altro anno

Il bonus mobili del 50% anche senza opere straordinarie per gli under 35. 
Dal Consiglio dei ministri che ieri ha approvato il disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2016), arriva la proroga fino al 31 dicembre 2016 (cioè per un altro anno) della detrazione fiscale del 65% per le riqualificazioni energetiche degli edifici (ecobonus) e della detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazioni edilizie, mantenendo sempre le stesse regole – per la detrazione 50%, ripartizione in 10 rate annuali e tetto massimo di 96 mila euro. 
La detrazione 50% viene confermata per un altro anno anche per l’acquisto dei mobili e di grandi elettrodomestici in classe A+ (A per i forni), per un importo massimo di 10.000 euro e in 10 rate annuali. Le coppie sotto i 35 anni di età potranno portare in detrazione dall’imponibile IRPEF il 50% delle spese per l’acquisto di arredi nuovi, fino a un massimo di spesa di 10.000 euro, anche senza opere edilizie. La proroga della detrazione 65% riguarda anche le schermature solari, gli interventi antisismici e di bonifica dell'amianto. 
ECOBONUS 65% ESTESO ALL'EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (ERP) 
La legge di stabilità 2016 prevede anche l'estensione dell'ecobonus 65% all'edilizia residenziale pubblica (ERP): in conferenza stampa il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha infatti annunciato un “intervento straordinario sulle case popolari”. Circa 170 milioni di euro saranno destinati agli interventi di manutenzione per gli ex Iacp. 
DISSESTO IDROGEOLOGICO 
Inoltre, si potranno utilizzare gli avanzi di amministrazione degli enti locali anche per interventi contro le frane, per la pulizia dei fiumi e contro il dissesto idrogeologico. 
M5S: “STABILIZZARE L'ECOBONUS 65%”
Ieri il senatore M5S Gianni Girotto ha chiesto al Ministro dell'Ambiente Galletti “Per quali motivi, al fine di affrontare i cambiamenti climatici, il Governo ha deciso di inserire nella stabilità l'ennesima proroga annuale dell'Ecobonus per un solo anno, invece di adottare misure strutturali di stabilizzazione fino al 2020 con una riduzione della percentuale di detrazione che avrebbe garantito sicuramente una maggiore efficacia della misura?”. 
Galletti sul Sole 24 Ore aveva sostenuto di essere contrario “a una stabilizzazione, che rischia di compromettere l'efficacia della norma stessa”. Il M5S ha invece presentato una mozione in favore della stabilizzazione dell'Ecobonus che “permetterebbe l'accesso all'incentivo anche a 14 milioni di condomini che con la proroga annuale non hanno i tempi per organizzare l'investimento”.
Categorie: Professione