Pubblicato il 13 luglio 2015

Design Shin-Myoung - Milano, dal 23/7 al 23/8

La Gwangju Design Biennale sbarca a Milano.

La mostra rappresenta un’anteprima, un richiamo ad  una delle 9 esposizioni che dal 15 ottobre fino al 13 novembre andranno a comporre  la 6° edizione del Gwangju Design Biennale. In una delle più prestigiose biennali di design riconosciute a livello mondiale, il  tema portante generale per l’appuntamento del 2015 sarà la riscoperta dell’essenza design.
La mostra vede la partecipazione di 50 artisti/designer - 25 coreani e 25 italiani - chiamati a decorare con graffiti e abrasioni i vasi verdi Celadon - un classico prodotto di artigianato coreano - creati da Kajn Lee, talento emergente nella lunga tradizione ceramista. L'artista, oltre ad aver disegnato il vaso, ne ha curato anche la riproduzione dei decori. Completamente realizzati e decorati a mano,  tutti della stessa forma, misura e  base in verde, i vasi hanno un intrinseco e alto valore artistico-estetico e di manifattura.
Per ciascuno di essi vengono realizzate 3 copie, una di queste verrà poi battuta all’asta al termine della Biennale. Il ricavato sarà quindi devoluto all’UNESCO, programma per l’Educazione dei Bambini.
A completare le opere in mostra è la Poltrona di Proust di Alessandro Mendini, in una special edition realizzata per l’occasione. Proust Korea ha infatti la scocca in legno dipinta mentre il tessuto, composto da piccoli triangoli in seta cuciti insieme, è stato realizzato da un’artista coreana Keum-Sung Kang.

Triennale di Milano
Via Alemagna, 6

Categorie: Eventi