Pubblicato il 19 dicembre 2017

Carlo Ratti Associati per la nuova sede Mutti

CRA - Carlo Ratti Associati si è aggiudicato la realizzazione del nuovo quartier generale della fabbrica di pomodori in scatola Mutti, nelle campagne parmigiane.
Lo studio internazionale CRA Carlo Ratti Associati ha vinto la competizione internazionale per la realizzazione del nuovo quartier generale di Mutti, uno dei più importanti brand produttori di pomodori la mondo.
Il disegno del masterplan propone un’industria aperta al pubblico, ed un visitor center con pareti composte da barattoli in vetro di salsa di pomodoro. Sulla sommità dell’edificio, un terrazzo pubblico permette ai visitatori di guardare come migliaia di pomodori freschi vengono lavorati. Il masterplan di 250.000 mq comprende ambienti per i lavoratori, gli impiegati ed i visitatori, ripensando la connessione tra il luogo della fabbrica e l’intorno, con lo scopo di divenire un luogo cult in Montechiarugolo, nei dintorni di Parma, nel centro della “Food Valley” italiana. 
L’industria si estende verso la compagna adiacente, attraverso una coppia di muri lunghi 120 m ed alti 7 m, ognuno dei quali costruiti con migliaia di barattoli di salsa di pomodoro. Questa struttura, firmata dal logo Mutti ed illuminata digitalmente di notte, diventerà l’elemento distintivo della fabbrica. 
Il visitor center ospiterà alcune funzioni pubbliche, tra cui un ristorante circondato da un orto, un auditorium per gli eventi, una sala di gestione dove è possibile controllare gli step di lavorazione dei pomodori in tempo reale. 
Dalla parte più alta del visitor center, gli ospiti possono accedere ad una terrazza pubblica da cui si può osservare il primo passaggio del processo di lavorazione. Le verdure fresche vengono versato in bacini di lavaggio, permettendo ai visitatori di guardare milioni di pomodori in un’infinita “cascata rossa”. 

Carlo Ratti, Partner fondatore di CRA e direttore della Senseable City Lab al MIT afferma: “ Abbiamo immaginato la fabbrica Mutti come un teatro aperto sia al pubblico che al paesaggio circostante”. 
Il paesaggio è stato difatti al centro del masterplan. Esso entra a far parte del progetto dell’industria. Un parco di 24.000 mq andrà a stabilire il confine dell’area, scandendo un confine non definito nettamente tra la natura e l’industria. 

Il progetto per Mutti si aggiunge alla lista di progetti dal design innovativo per il settore alimentare, di cui fanno parte anche il Future Food District sull’area di Milano Expo 2015 e le due istallazioni per il nuovo parco alimentare FICO a Bologna (il padiglione per Venchi ed Hortus).
Realizzazione: STABILIMENTO MUTTI
Progettista: CARLO RATTI ASSOCIATI
Categorie: Architettura