CONVERSAZIONE CON ANDRE STRAJA Il budget e lo stile progettuale

Modulo: Avendo a disposizione budget importanti, sceglieresti di adottare uno stile progettuale diverso?

Andre Straja: Partiamo dalla premessa che la progettazione non dovrebbe, in alcun momento, contenere “forzature”. E’ inutile tracciare con 200 gesti progettuali, quello che si può fare con 2 soltanto. Il concept e la restituzione formale di un’idea progettuale devono seguire un percorso rigoroso, calibrato in tutti gli aspetti e per tutte le esigenze espresse dalla committenza. Un esempio, l’edificio in via della Chiusa a Milano con i frangisole in legno è un oggetto contemporaneo in armonia con gli edifici di epoche diverse che costituiscono la cortina della via.
Se per stile progettuale diverso si intende una forzatura senza motivazione, allora no direi che questo non appartiene al nostro repertorio, non ne abbiamo mai avuto l’intenzione.
Ad esempio non ha senso utilizzare il frangisole su 4 lati, considerando che si tratta di un elemento funzionale a esigenze climatiche e di luce, quindi di comfort dell’edificio. Le risorse economiche destinate a un vezzo formale (il frangisole sui versanti nei quali non può lavorare) possono essere meglio destinate ad arricchire e completare altre parti del progetto.
L’uso di materiali non autoctoni, tipico degli anni 60/70, periodo nel quale non esisteva il concetto di sostenibilità, ha contribuito a creare una notevole disomogeneità tra gli edifici di uno stesso contesto urbano.
Oggi i protocolli di sostenibilità ambientale suggeriscono l’uso di materiali di “origine lontana” solo quando ci sia una compensazione in termini di durabilità del manufatto o di rigenerazione del materiale stesso (ad esempio l’uso del bamboo che cresce molto rapidamente e ha ottime caratteristiche).
Per tornare al tema centrale della domanda, il budget è un dato fondamentale nell’equazione progettuale. Naturalmente, un budget più generoso apre a delle possibilità (tecniche, strutturale, di finiture e altro) che altrimenti non verranno proposte.


da Modulo n. 388

Progettista: GAS STUDIO