Pubblicato il 9 aprile 2018

Concrete Conference “Costruire per il Paese, sicuro e sostenibile”

L’edizione 2018 della Concrete Conference dal titolo: “Costruire per il Paese, sicuro e sostenibile” si terrà l’11 aprile a Bologna presso la Sala Rossa di Confindustria Emilia, Via San Domenico 4, Bologna.
Un progetto ideato dall’Atecap e promosso da Federbeton, in collaborazione con le altre associazioni della filiera del Concrete. Dopo la prima edizione a Milano, questo secondo appuntamento sarà l’occasione per definire il contributo della filiera allo sviluppo del Paese con particolare attenzione ai nuovi driver del consumo di suolo zero e della sostenibilità. 
Un obiettivo che si intende raggiungere attraverso alcuni confronti, con personalità esperte e autorevoli operanti nel sistema produttivo. 

Tra gli ospiti segnaliamo la partecipazione di: 
Pietro Baratono - Provveditore alle Opere Pubbliche Lombardia ed Emilia Romagna 
Emanuela Poli - Direttore degli Affari Istituzionali di Anas 
Fabio Renzi - Segretario generale di Fondazione Symbola 
Alessandra Bonoli - Professoressa associata all'Università di Bologna, dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

E se a Milano è stata l’occasione per mettere sul tavolo le principali questioni tecnico economiche che oggi attengono alla produzione e al mercato del calcestruzzo, davanti a una platea composta quasi esclusivamente di operatori del “concrete”, a Bologna lo sguardo si sposta sul contributo della filiera allo sviluppo del Paese con particolare attenzione ai nuovi driver del consumo di suolo zero e della sostenibilità. 
Si tratta di un passaggio intermedio di un percorso destinato a proseguire verso un maggiore coinvolgimento della società civile. Ciò nella convinzione della necessità di restituire al prodotto calcestruzzo, alle sue tecnologie e alle sue potenzialità, il reale valore di materiale essenziale nell’ambito di qualunque modello di crescita futura si intenda perseguire. Gli appuntamenti successivi avranno al centro della riflessione e del confronto l’adattabilità e la funzionalità del calcestruzzo rispetto a fattori fondamentali come la qualità estetica, la durabilità, la sicurezza e la sostenibilità economica e ambientale. 
Una sequenza di eventi che si intrecceranno con la necessità di evidenziare altresì, insieme agli altri attori della produzione e dell’industria delle costruzioni, le politiche più consone a favorire un ampliamento del mercato.
Categorie: Eventi