Pubblicato il 8 marzo 2016

Completato il terzo ponte sul Bosforo per unire Istanbul

Il Terzo Ponte sul Bosforo, che unisce Europa e Asia, è stato completato. L'ultimo "concio chiave" di chiusura dell'impalcato è stato saldato, dopo che le opere di costruzione erano state avviate nel 2013. Lo rende noto Astaldi in una nota.
 
Si tratta dell'unico ponte sospeso al mondo ad ospitare sul proprio impalcato un'autostrada a 8 corsie (4 per senso di marcia) separate da 2 linee ferroviarie, tutte allo stesso livello: è quindi il più largo ponte sospeso al mondo. Per sostenere il notevole peso, è anche il ponte sospeso con le più alte torri a forma di "A" del mondo. Grazie al nuovo ponte la città di Istanbul avrà una viabilità notevolmente migliorata e tempi di percorrenza ridotti tra la parte asiatica e la parte europea della metropoli. Un'opera che mira anche a unire dal punto di vista culturale ed etnico la città.

Il Terzo Ponte sul Bosforo è parte di un progetto più ampio, The Northern Marmara Highway Project, che prevede nel suo complesso la realizzazione di circa 190 chilometri di autostrada a 8 corsie. I lavori sono realizzati con la formula del BOT (Build-Operate-Transfer) e prevedono un investimento totale di oltre 3 miliardi dollari, finanziato su base project finance.


Categorie: Architettura