Pubblicato il 20 settembre 2013

Chiarimenti sugli ecobonus

Il Decreto Legge del 4 giugno aveva stabilito che le detrazioni d’imposta fossero prorogate fino al 31 dicembre 2013, sia per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sia per quelli di ristrutturazione edilizia, innalzando le aliquote di detrazione, dal 55 al 65% e dal 36 al 50%, a partire dalle spese sostenute dalla data di entrata in vigore dello stesso decreto (6 giugno 2013).
Per gli interventi che riguardano le parti comuni degli edifici condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio, sono previsti ulteriori sei mesi di agevolazione (30 giugno 2014).
Nell’ambito del bonus (50%) riservato alle opere di recupero del patrimonio edilizio, è stato raddoppiato l’importo massimo agevolabile (da 48 a 96mila euro) e aggiunto anche quelle sostenute per l’acquisto di mobili ed grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione
Nella circolare 29 si puntualizzano gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.
Per ulteriore approfondimenti http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Documentazione/Provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/Circolari/Archivio+circolari/Circolari+2013/Settembre+2013/Circolare+n29+18092013/circ292013e.pdf