Pubblicato il 17 marzo 2014

Autorizzati i soggetti autorizzati a svolgere corsi di formazione per Certificatore energetico, un po’ d’ordine

L’attestato di prestazione energetica degli edifici è uno tra gli strumenti più importanti per valorizzare, anche a fini commerciali, la qualità energetica ed ambientale di un immobile. Esso costituisce, inoltre, la premessa per la creazione di nuove figure professionali dedicate e la specializzazione di quelle esistenti. Nell’ambito della politica di promozione dell’efficienza energetica, il Governo, con il Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 75 (modificato con il decreto legge 145/2013 - "Destinazione Italia", convertito con la legge 9/2014), e con il decreto legge n. 63 del 2013 (convertito con la legge n. 90 del 2013) ha recentemente rafforzato questo strumento.
La normativa prevede che i corsi di formazione per i certificatori energetici degli edifici possano essere svolti a livello nazionale da:Università; Organismi ed enti di ricerca; Consigli, ordini e collegi professionali. I corsi sono autorizzati dal Ministero dello sviluppo economico, d’intesa con il Ministeri dell'ambiente e delle infrastrutture.
È disponibile on line lo schema aggiornato di procedura per l'autorizzazione allo svolgimento dei corsi.
http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php?option=com_content&view=article&viewType=1&id=2030331&idarea1=1982&idarea2=0&idarea3=0&idarea4=0&andor=AND&sectionid=4,7&andorcat=AND&partebassaType=0&idareaCalendario1=0&MvediT=1&showMenu=1&showCat=1&showArchiveNewsBotton=0&idmenu=3709