AS3 Architettura Sostenibile. Maggioli Editore

E’ dedicato al tema della rappresentazione e della rilettura dell’abitare sostenibile il volume “AS3 Architettura Sostenibile”, scritto da Marcello Balzani e pubblicato da Maggioli Editore, che introduce interessanti casi di edifici ad uso collettivo con tutte le problematiche ad esso connesse. Una selezione di progetti sostenibili con realizzazioni, nell’ambito residenziale, di G. Botsford, C. Barbieri, F. Nardi, M. De Beni, S. Cantçn, C. Thielen, P. Pelcák, D. Bianchi, A. Marcattilj, J. Graçia Costa, R. Boltshauser, M. Rauch, S. Bebardi, A. Farabegoli, V. Fava, F. Fava, A. Rinaldi, R. Casarini, S. Veroni, V. Turozzi, R. Baldasso, P. Kuczia, Bohlin Cywinski Jackson, M. Marchesi, A. Battaglia, E. Kelderer, S. Dell’Agnolo, Allmann Sattler Wappner Architekten, RCR Architects, H. Bucher, p. Huttinger a cui vanno sommati i progetti di edifici scolastici di A. Rina e G. W. Reinberg e i progetti di edifici ad usi diversi di CDM Associates Architects, Grotenbreg Architecten, P. Cabrito, I. Diniz, K. Yokogawa, M. Castelletti, F. Terunobu e O. Nobumichi.
Sono esempi selezionati soprattutto tra i partecipanti della quinta edizione del Premio Architettura Sostenibile ideato dalla Facoltà di Architettura di Ferrara e dalla Fassa Bortolo, che permettono meglio di comprendere, con le dovute differenziazioni normative e tipologiche, la complessità del progetto e le sfaccettature con cui simili soluzioni possono diversamente valorizzare interventi di nuova costruzione o di riqualificazione.
Tutte le case history (riportate anche su un utile supporto  digitale in cad 2d e 3d) contribuiscono a formare una visione della tematica della sostenibilità attraverso uno spaccato in grado di mettere in luce le tecnologie per la riduzione dei consumi energetici, articolazione spaziale, scelte di linguaggio architettonico e di finiture, nonché la capacità di relazionarsi coerentemente ad una realtà territoriale a cui spesso il progettista si deve confrontare.
Il volume è realizzato in collaborazione con il Dipartimento e le Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara e il Consorzio Ferrara Ricerche.