Architetti, stabilizzare ecobonus ristrutturazioni

Appello a istituzioni per attivazione Fondo risparmio energetico.

"Chiediamo l'immediata attivazione del Fondo per il risparmio energetico e la stabilizzazione, in un programma decennale, degli ecobonus, per quanti - privati, aziende e condomini - rigenerino i propri edifici, garantendone il salto di almeno due classi energetiche". Ad invocarlo il Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, con "apprezzamento" per le dichiarazioni del ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti e del sottosegretario allo Sviluppo economico, Simona Vicari, sulla stabilizzazione degli ecobonus (sgravi fiscali per la ristrutturazione edilizia) per la quale "si batte da anni, con tanto vigore, il presidente della Commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci". Il presidente dell'ordine nazionale, Leopoldo Freyrie, ribadisce in una nota che "una politica di risparmio energetico sul patrimonio edilizio italiano, attivata su 12 milioni di edifici, è in grado di generare risorse economiche private, mettendo a reddito gli oltre 20 miliardi annui di energia che, invece, viene sprecata" ed è "positivo che anche il presidente di Confindustria indichi la politica di risparmio energetico nell'edilizia come uno degli stimoli fondamentali per lo sviluppo e per la ripresa", chiude. (ANSA).

Categorie: Professione