Pubblicato il 21 novembre 2018

Apertura al pubblico il 1 dicembre del Museo M9 di Venezia

Il Museo del Novecento, conosciuto con la sigla M9, aprirà a Mestre il primo dicembre prossimo per raccontare la storia del secolo scorso.
Il progetto presenta un museo del tutto innovativo e multimediali che coinvolge il visitatore con la sua interattività.

Il Museo racconta la storia del Novecento con i suoi grandi eventi, tra cui la Guerra, il progresso, le innovazioni tecnologiche e politiche del Paese, le trasformazioni urbane e del paesaggio. 

Il progetto firmato da Sauerbruch Hutton, vincitori di un concorso ad inviti nel 2010, si estendo su 9mila metri quadri, coniugando funzioni culturali e commerciali al fine di rigenerare un pezzo di città, quella di Mestre, arricchita con spazi e nuovi percorsi pubblici. 

Il progetto, finanziato dalla Fondazione di Venezia, consta di due edifici costruiti ex novo all'interno della nuova area di Mestre dedicata alla cultura. 
L'edificio del museo è all'interno di un volume compatto caratterizzato all'esterno da superfici in calcestruzzo a vista con una texture di ceramica policroma.
Il secondo edificio mantiene lo stesso rivestimento in ceramica colorata, ma risulta di minori dimensioni ed è destinato ad ospitare spazi per il retail. Il progetto per la cittadella della cultura prevede il recupero del convento cinquecentesco di Santa Maria delle Grazie, la cui corte diventerà una piazza coperta per eventi culturali o rivolti alle aziende, le quali vi si installeranno proponendo un modo di esposizione e vendita innovativi.
Progettista: SAUERBRUCH HUTTON
Categorie: Architettura