Pubblicato il 21 dicembre 2016

Alla Fondazione Benetton, le Giornate internazionali di studio sul paesaggio

La Fondazione Benetton Studi Ricerche annuncia la tredicesima edizione delle Giornate internazionali di studio sul paesaggio che si svolgeranno nella propria sede di Treviso giovedì 16 e venerdì 17 febbraio 2017. 
Con il tema dell’edizione 2017, Prati, commons, si propone una riflessione aggiornata sul rapporto tra città, paesaggio e luoghi collettivi, mettendo a confronto sia contributi di natura storica e culturale, sia esperienze e progetti, compiuti o in corso, orientati alla ricerca di nuove accezioni di spazio comune nella dimensione urbana contemporanea. 
Come anticipa Luigi Latini, che con Simonetta Zanon cura le giornate di studio sul paesaggio, «le parole usate per questi luoghi speciali della città, prato, pré, prado, green, common, ...saranno il punto di partenza per un’indagine che intende evocare, al di là di ogni specifica classificazione, il senso della lunga storia urbana e sociale che ce li ha consegnati e l’importante ruolo che il paesaggio esercita nella loro vita, spesso incerta, tra abbandono e esperienze progettuali innovative». 

Le due giornate saranno strutturate in quattro sessioni dedicate rispettivamente alle questioni storiche (I “prati” nella storia e nella cultura del paesaggio), agli usi e ai significati (Città, paesaggio, luoghi dell’immaginario), alle trasformazioni paesaggistiche (Nuovi prati, il lavoro del paesaggista) e, infine, al quadro composito e multiforme di istanze e sperimentazioni contemporanee (Lavori in corso: azioni, occupazioni temporanee, nuova vita nei prati). Storie diverse che attraversano luoghi a noi vicini, come Prato della Fiera di Treviso e Prato della Valle a Padova. 
Esempi di spazi urbani inizialmente marginali che ora connotano luoghi divenuti poi centrali delle città europee, come il Museumplein di Amsterdam (insignito del Premio Carlo Scarpa per il Giardino nel 2008). O ancora, luoghi ritrovati, come l’aeroporto dismesso di Tempelhof di Berlino, oggi grande campo di sperimentazione paesaggistica e sociale. 

Relatori: 
Jeppe Aagard Andersen, The Oslo School of Architecture and Design 
Claudio Bertorelli, Fondazione Francesco Fabbri, Pieve di Soligo 
Jean Marc Besse, CNRS, UMR Géographie-cités, Paris 
Federica Dell’Acqua, Università Federico II, Napoli 
Maarten Kloos, Arcam Architectuur Centrum, Amsterdam 
Norbert Kühn, Technische Universität Berlin 
Imma Jansana, Jansana-de la Villa-de Paauw Arquitectes, Barcellona 
Anna Lambertini, Università di Firenze 
Mario Lupano, Università Iuav, Venezia 
Raul Pantaleo, Tam Associati, Venezia 
Franco Panzini, architetto paesaggista, Roma-Los Angeles 
Alessandra Ponte, Università di Montreal 
Laura Tinti, Università Iuav, Venezia 
José Tito Rojo, Università di Granada 
Elisa Tomat, agronomo, Udine 
Udo Weilacher, Technische Universität München 

Le giornate di studio sul paesaggio sono progettate dal Comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche, con il coordinamento di Luigi Latini e Simonetta Zanon. Fanno parte del Comitato scientifico: Teresa Andresen, Giuseppe Barbera, Hervé Brunon, Anna Lambertini, Luigi Latini (presidente), Monique Mosser, Joan Nogué, Lionello Puppi, José Tito Rojo, Massimo Venturi Ferriolo.
Categorie: Eventi