Pubblicato il 23 aprile 2013

Al via al piano città per Eboli, Trieste e Venezia

Prosegue l'attuazione del Piano città con la firma di ulteriori tre Contratti di Valorizzazione Urbana a Eboli, Trieste e Venezia. A Eboli l'obiettivo è riqualificare i quartieri Molinello e Pescara; a Trieste è previsto il recupero e una diversa destinazione d'uso di due ex caserme dismesse; a Venezia un progetto riguarda il complesso "Vaschette" di Marghera e il miglioramento di infrastrutture a Mestre. A Eboli sono state rese disponibili risorse finanziarie, pari a 5,1 milioni di euro, per consentire: la riqualificazione degli spazi pubblici del quartiere Molinello, la costruzione di un edificio per 6 alloggi di edilizia residenziale pubblica, la manutenzione straordinaria del fabbricato sede della ex scuola professionale, la riqualificazione urbana della SS 19 nel tratto Tavoliello - Epitaffio, la costruzione di due rotatorie (nell'asse viario - SS.19 Epitaffio e Cimitero). A Trieste con l'investimento concesso dal Piano città per 4 milioni di euro verrà realizzata, nella ex caserma "Beleno", la nuova sede dell'Archivio Generale Comunale, mentre nella ex caserma "Duca delle Puglie" sarà completato e reso fruibile al pubblico il Civico Museo di guerra per la pace "Diego de Henriquez". Il Comune di Venezia avvia due importanti processi di riqualificazione già programmati: il primo, a Marghera, riguarda il complesso "Vaschette" che ha come fulcro le bonifiche extra Sin e il parcheggio di scambio con la linea tranviaria in corso di realizzazione..Il secondo, nel centro di Mestre, interessa interventi pubblici e privati attraverso il miglioramento e il potenziamento delle dotazioni infrastrutturali, delle attrezzature collettive, delle attività economiche e culturali e del recupero di edifici residenziali. Con un investimento di 9,8 milioni di euro, nell'ambito di Mestre, saranno realizzati consolidamenti statici e rifacimento delle rive del fiume Marzenego, Riviera XX Settembre, via Verdi e via Rosa, oltre alla ristrutturazione della foresteria di Villa Erizzo e alla realizzazione della nuova biblioteca, mentre, nell'ambito di Marghera, si realizzeranno interventi per l’adeguamento energetico di edifici di edilizia sociale (relativi a 355 alloggi) con la sostituzione dei vecchi infissi e degli esistenti impianti di riscaldamento, l'isolamento termico perimetrale esterno delle facciate e la realizzazione di impianti fotovoltaici.(fonte Ansa).