Pubblicato il 20 luglio 2015

Agenzia del Demanio: parte la riqualificazione delle fortificazioni di Genova

A Genova è partito il recupero del sistema di fortificazioni con la sottoscrizione di un accordo tra Demanio, Comune e Mibact. La città di Genova vanta infatti un sistema di mura e fortificazioni, costruite tra il 1500 ed il 1800, che si estende per quasi venti chilometri. I forti presenti sul territorio di Genova, inseriti nell'accordo di valorizzazione sono il Forte Puin, il Forte Crocetta, il Forte Sperone, il Forte Tenaglia, il Forte Belvedere, la Torre Granara e il Forte Begato, quest'ultimo inserito anche nel progetto Valore Paese - Dimore del Demanio. 

In particolare, l'accordo sottoscritto è finalizzato alla valorizzazione ed al recupero delle relazioni del sistema delle fortificazioni con la città e il territorio naturale circostante, mediante azioni di rilancio urbanistico, ambientale ed economico. 

Fondamentale al progetto di riqualificazione è infatti la creazione di un museo all'aperto integrato con il Parco delle Mura: l'Agenzia, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Comune di Genova si impegnano a costituire un percorso culturale e turistico di particolare interesse storico e naturalistico per la crescita del tessuto socio-economico del territorio, producendo la graduale riappropriazione da parte della città di luoghi ricchi di storia, che tornano alla vita con un significato totalmente nuovo, non più luoghi di guerra, ma spazi per il tempo libero, la cultura, il turismo. 

Con l'accordo l'Agenzia del Demanio si è impegnata a procedere alla stipula degli atti di trasferimento a titolo gratuito al Comune, grazie alle procedure del federalismo demaniale, entro 180 giorni dalla sottoscrizione.
Categorie: Mercato
Operatori: AGENZIA DEL DEMANIO