Addio al maestro Alessandro Anselmi

Maestro dell’architettura italiana, figura eclettica nel suo incessante esplorare i numerosi campi della progettazione, dell’urbanistica, del design: Alessandro Anselmi verrà ricordato come uno dei protagonisti della storia dell’architettura della seconda metà del novecento, a partire dai suoi esordi con il gruppo GRAU (Gruppo Romano Architetti Urbanisti). La forza espressiva del suo linguaggio è stata più volte celebrata in mostre personali sia in Italia che all’estero: da poco si è conclusa la rassegna al Centre Pompidou sull’architettura italiana degli anni ’70, con molti dei suoi disegni e dei suoi modelli. E il MAXXI Museum di Zaha Hadid, inaugurato proprio con un’esposizione su Anselmi, ha già annunciato che renderà omaggio alla sua figura con un evento inedito. Per non perderne l’energia in termini di impegno etico, sociale e politico che può essere ancora oggi una lezione straordinaria.