Pubblicato il 28 marzo 2019

Ad Amsterdam lo studio italiano GG-loop firma l’edificio Freebooter

Ad Amsterdam, dopo tre anni di lavoro, sono stati finalmente completati e consegnati i due appartamenti duplex dell’edificio Freebooter progettati dall’architetto e designer Giacomo Garziano, fondatore dello studio GG-loop con sedi a Firenze, Parigi, Rotterdam e, naturalmente, Amsterdam.
Tema principale del progetto il rapporto tra l’edificio e la cultura marinara, indagata attraverso lo stile costruttivo, la scelta dei materiali ma anche dal punto di vista storico: proprio qui, infatti, nel quartierei di Zeeburg, molto prima della realizzazione dell’isola artificiale Zeeburgereiland, nata grazie ai detriti accumulati dall’azione del fiume e che oggi divide il corso del fiume IJ, si riunivano le navi pronte a salpare per l’oceano. 

Sfruttando così l’incontro tra storia e luogo, GG-loop ha dato vita a un edificio caratterizzato da facciata in lamine di legno con design volto a richiamare le vele gonfiate da una nave al vento, e ben studiato sotto il profilo dell’esposizione, per sfruttare al meglio l’illuminazione naturale tenendo anche conto del particolare rivestimento di facciata. 

Internamente, i due appartamenti duplex sono composti da un nucleo principale contenente cucina e servizi attorno al quale si dispongono la zona notte e l’area living. 


Crediti fotografici: Francisco Nogueira
Categorie: Architettura