Pubblicato il 15 novembre 2018

A Milano al via la campagna informativa “Condomini efficienti”

Legambiente Lombardia lancia la campagna informativa dedicata ai cittadini del Comune di Milano per scoprire i vantaggi e le agevolazioni per la riqualificazione energetica del condominio.
Tempi duri per i risparmiatori? Sì, se il risparmio si affida agli strumenti tradizionali di investimento promosso dagli istituti di credito. No, se invece si coglie l'attimo estremamente positivo per investire sulla propria casa o, meglio, sull'intero condominio. 

Sensibilizzare sul miglioramento dell’efficienza energetica dell’edilizia residenziale di Milano, informare sulle opportunità esistenti e promuovere il bando di incentivi del Comune di Milano per riqualificare i condomini sono gli obiettivi di “Condomini efficienti”, la nuova campagna informativa di Legambiente Lombardia che ha come partner ENEL X, ROCKWOOL Italia e Teicos Group, e che coinvolgerà, in diverse tappe, le zone della città di Milano. 

Primo appuntamento è giovedì 15 novembre alle 18.00 nel Municipio 7 in via Anselmo da Baggio 55 a cui seguiranno le date del 22, 28 novembre e 4 dicembre in altri Municipi. 

“L'efficienza energetica condominiale è il modo migliore per usare i propri risparmi – spiega Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia -. I vantaggi sono per tutti. Per la città, perchè il riscaldamento degli edifici è, in inverno, la seconda fonte di inquinamento urbano dopo il traffico. Per il pianeta, perchè risparmiare energia significa ridurre le emissioni di gas climalteranti, quindi lottare efficacemente contro il cambiamento climatico. E per il portafoglio, perchè la riqualificazione energetica consente di risparmiare anche il 60% dei consumi energetici. Ma l'attimo è da cogliere ora: incentivi e detrazioni non durano in eterno”. 

Mai come oggi, grazie ad agevolazioni fiscali, strumenti di cessione del credito e, a Milano, anche con l'accesso a speciali finanziamenti messi in campo dal Comune, conviene investire sull'ammodernamento e la riqualificazione energetica del luogo in cui si vive: i benefici sono massimi e i risultati sono migliori se ad investire non è il singolo cittadino, ma l'intero condominio. E con i meccanismi di incentivo il costo degli interventi si riduce in misura tanto maggiore quanto più gli interventi sono efficaci nel produrre la riduzione dei consumi energetici. 

“I pacchetti efficienza sono uno dei prodotti su cui ci siamo specializzati – dichiara Emanuele Ranieri, direttore vendite di ENEL X – la nostra mission è trasformare il sistema dell’energia, puntando a zero emissioni. Una vera rivoluzione che già oggi è possibile ma che richiede di incontrarsi con la consapevolezza dei cittadini”. 

Sono sempre di più le imprese che puntano alla riduzione dei consumi energetici, e ormai anche sul versante delle scelte tecniche i cittadini possono contare su materiali sicuri e ad alte prestazioni. 

“Quando parliamo di efficienza energetica degli edifici dobbiamo pensare ad interventi integrali e il primo aspetto su cui agire è limitare le dispersioni – sottolinea Mauro Tricotti, Project Sales Manager di ROCKWOOL Italia, azienda leader nella produzione di isolanti in lana di roccia -.Un buon isolamento dell’involucro consente infatti di raggiungere oltre la metà degli obbiettivi di risparmio e, con i giusti materiali, garantisce protezione dai rumori esterni e sicurezza in caso d’incendio. Inoltre permette di adeguare le nostre abitazioni ai livelli di comfort degli edifici di nuova realizzazione, contribuento in modo significatico alla riduzione della CO2 prodotta, migliorando cosi anche le nostre città”.

Fare investimenti in efficienza energetica significa anche aumentare il valore di quello che è il patrimonio più importante per gran parte delle famiglie: la casa in cui si abita. Un immobile riqualificato nelle sue prestazioni energetiche (impianti termici e pareti) guadagna, in termini di valore di mercato, tra l’8% e il 12% della sua quotazione. In più, la riqualificazione permette di risparmiare fino al 60% dei consumi energetici: in termini di riduzione dei costi, per una abitazione milanese media è come ricevere una cedola di circa 1000 euro all’anno. 

I milanesi possono unire i vantaggi statali a quelli previsti dal bando Be2 del Comune di Milano, che stanzia 23 milioni di euro per riconoscere il 5% di contributo alle spese per la sostituzione caldaia e il 15% per mettere in efficienza l'involucro dell'edificio (almeno 40% delle superfici esterne), anche abbinato alla sostituzione degli impianti termici. Il contributo arriva al 20% se l'intervento include il tetto verde. Il bando, inoltre, prevede inoltre condizioni agevolate per accesso a finanziamenti bancari vantaggiosi per i condomini ammessi all'incentivo. 

Sui costi residui dei lavori di riqualificazione ci sono poi le detrazioni fiscali statali: se si fa efficienza energetica sulla propria abitazione, ad esempio con la sostituzione degli infissi o della caldaietta autonoma, la detrazione è pari al 50%, ma se l'intervento è esteso all'intero condominio si può ottenere anche uno sgravio fino al 75% del costo complessivo. In più, con il meccanismo della cessione del credito, previsto solo per i condomini, è possibile ottenere immediatamente il pagamento del beneficio fiscale, in unica soluzione anticipata.
Categorie: Mercato