A Lione "Le Monolithe" di Manuelle Gautrand

Sembra un gioco di parole, ma forse l’intento nasce proprio dal nome del sito, e l’area della “Confluance” di Lione, dove i fiumi Rodano e Saona si incontrano, ha generato una eccezionale collaborazione di progettisti internazionali. La confluenza geografica dei corsi d’acqua è divenuta suggerimento per una convergenza culturale e stilistica e i 150 ettari sulla punta meridionale della Penisola di Lione sono stati investiti da un intervento architettonico a più mani. Il masterplan de “Le Monolithe”, firmato da MVRDV, è stato così ripartito in cinque differenti ambiti funzionali, attribuiti ad altrettanti architetti che, nei limiti imposti dall’impianto volumetrico, hanno caratterizzato il loro brano del complesso edilizio. E se la porzione completata dagli olandesi è la più conosciuta, pubblicata, fotografata, tanto che la testata firmata da Winy Maas, Jacob van Rijs e Nathalie de Vries, principali dello studio di Rotterdam, sembra offuscare il resto della costruzione, vorremmo cercare di far emergere da questo enorme monolite scavato anche il progetto di Manuelle Gautrand. L’architetto francese, in contrasto con i settori murari adiacenti, ha rivestito le rigide geometrie rette con pannelli metallici, sottili lastre cangianti che avvolgono la facciata e il sotto del corpo a ponte, creando una continuità materica tra il piano verticale e quello orizzontale. Le lamiere bronzee provocano uno stacco visivo rispetto agli elementi contigui e si interrompono ritmicamente in prossimità delle aperture verticali, strette e formalmente antitetiche alle grandi finestrature degli edifici limitrofi. Perdendo la sua uniformità nella fascia più alta, la pelle acquista infine un disegno simile ad un tessuto, dove lamine preforate assicurano un effetto caleidoscopico di trasparenza e palesano i tagli a nastro retrostanti. Motivi floreali realizzati grazie a profili circolari, e omogeneità di trattamento della parte basamentale contraddistinguono “Le Monolithe” di Manuelle Gautrand entro l’inedito masterplan per la città di Lione.
Progettista: MVRDV
Categorie: Eventi