Pubblicato il 29 gennaio 2018

52 le proposte pervenute per la #Florencecalling

L'incontro del 26 gennaio scorso ha visto la raccolta delle 52 proposte sviluppate da professionisti, artigiani, studenti per trasformare le barriere antiterrorismo in oggetti di arredo urbano.
52 sono le proposte presentate in risposta alla Chiamata alle Arti #Florencecalling, la call bandita allo scopo di raccogliere idee per convertire le barriere antiterrorismo (solitamente in cemento) in arredo urbano. I progetti sono stati presentati venerdì 26 gennaio 2018 presso il Refettorio della Chiesa di Santa Maria Novella. 
L’inaugurazione ha visto la presenza del sindaco Dario Nardella, del vicesindaco di Parigi, Jean Louis Missika, assessore all'urbanistica, all'architettura e alla sicurezza, con il quale è stato firmato un accordo sulla sicurezza tra la città di Firenze e Parigi. 
L’incontro ha visto la presenza dell’architetto Stefano Boeri – il quale è divenuto portavoce della call ed ha sottolineato l'importanza dell'apporto dato dalle tante proposte pervenute, così da utilizzare la creatività per rendere i maggiori luoghi pubblici del paese dei luoghi sicuri.
Categorie: Architettura