Pubblicato il 18 luglio 2013

4,42 mln di euro per l'edilizia scolastica nelle Marche

Sono stati stanziati ufficialmente 4,42 milioni di euro dalla Regione Marche per l’adeguamento dei complessi scolastici diffusi nei territori provinciali. Il fondo messo a disposizione dovrà essere impiegato per la realizzazione di interventi strutturali di messa in sicurezza e per il miglioramento energetico dei plessi esistenti. Per poter accedere ai contributi finanziari, le provincie – Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino – sono tenute ad individuare i fabbricati su cui avviare le operazioni di ristrutturazione ed efficientamento energetico e a sottoporli alla Regione. “A partire dal 2010, gli unici programmi operativi sono stati quelli promossi dalla Regione, vista la difficoltà, da parte dello Stato, di avviare il Piano straordinario dell’edilizia scolastica – afferma il vicepresidente e assessore all’Edilizia pubblica, Antonio Canzian. – La giunta regionale ha stanziato 3,3 milioni nel 2010, destinati a 13 scuole. Nel 2011, a fronte di 7,7 milioni, sono stati sostenuti 21 progetti per la messa in sicurezza e altri 16 per la realizzazione di impianti fotovoltaici. Con questi programmi regionali si è solo parzialmente coperto il fabbisogno di innalzare il livello di sicurezza delle scuole e di migliorare la gestione energetica dei consumi.”