Pubblicato il 23 febbraio 2017

300 mln di euro per riqualificare la Tour Eiffel

Inaugurata il 31 marzo del 1889,la temporanea “Torre alta 300 metri” di Parigi, è diventata nel tempo la regina incontrastata della città. Simbolo per eccellenza della capitale francese, la Tour Eiffel, si rifà oggi il look grazie ad un investimento di 300 milioni di euro e un progetto di ristrutturazione della durata di 15 anni. Ad oggi il monumento francese accoglie circa 7 milioni di visitatori paganti con introiti di quasi duecento milioni l’anno, confermandosi tra le mete da sogno per i viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo. Per la conservazione di questo monumento, la città spende ogni anno circa 13.7 milioni di euro al fine di garantire il funzionamento degli impianti di risalita e lo spettacolo di luci che avviene ad ogni ora durante la notte. Il progetto di ristrutturazione, gestito dalla comunale Société d’Exploitation de la Tour Eiffel, si occuperà proprio di questi aspetti. Sono previsti infatti alcuni interventi come la creazione di nuovi spazi di accoglienza capaci di ospitare al coperto i visitatori non più costretti ad interminabili file all’aperto, nuovi interventi di manutenzione delle connessioni verticali, una manutenzione straordinaria all’apparato strutturale, una nuova verniciatura per migliorarne lo stato di conservazione ed in fine la completa riprogettazione dello spettacolo di luci. Ma l’obiettivo di questo progetto non è solo legato al monumento. Lo scopo della ristrutturazione è quello di rendere più attraente la candidatura di Parigi per ospitare i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024 e l’Expo del 2025.
Categorie: Architettura