(formazione) Riciclato naturale

La scelta di un materiale da costruzione non può prescindere dal concetto di “sostenibilità”, nella piena consapevolezza che così come non esiste un materiale pienamente ecocompatibile, allo stesso tempo non esistono prodotti pienamente non nocivi per l’ambiente o per l’uomo. Il riciclo stesso, pratica da incentivare, deve correre insieme all’immissione nella filiera di materie prime a basso impatto.
Pur prendendo in considerazione unicamente quelli di origine naturale e di riciclo, si possono annoverare isolanti termici che presentano valori di densità eterogeni e, addirittura, prestazioni meccaniche considerevoli. Il valore di conducibilità termica può sembrare, per la funzione stessa dei materiali, un primo parametro discriminante per la scelta di un buon isolante, tuttavia per tenere conto, alle nostre latitudini, del comportamento sia in regime invernale sia estivo, è determinante comparare altri fattori quali la capacità termica volumica, intesa come la capacità di un materiale di accumulare e rilasciare calore in relazione alla sua massa, e la diffusività termica, intesa come rapidità con cui il materiale scambia calore con gli ambienti. 
I materiali riciclati hanno valori che coprono pressoché interamente la scala determinata dagli isolanti naturali; in particolare, la maggior parte degli isolanti riciclati presentano valori di capacità termica volumica medio-bassa e, in conseguenza, prestazioni termiche peggiori dell’elemento isolato in regime estivo, dall’altro, valori di diffusività anch’essi medio-bassi che identificano la propensione all’accumulo di calore. In particolare, il vetro riciclato e la fibra di cellulosa sembrano avere valori equilibrati per entrambi i fattori mentre il contrasto tra questi è evidente per i prodotti derivati dal polietilene (PET) riciclato e per quelli derivati dalla gomma riciclata, tanto da rendere importante una verifica ulteriore del loro comportamento in fase di esercizio.

Autori: Laura Calcagnini, Antonio Magarò, Ottavio Minella
Pubblicato su Modulo 401/2016