Focus: INVOLUCRO
Pubblicato il 19 gennaio 2011

(produzione) Pixel Building: tecnologie in simbiosi

Localizzata nell’area di CUB Brewery, ex fabbrica della birra di Melbourne, il Pixel Building dello Studio 505 dispone di un sofisticato sistema di trattamento acqua. La copertura è stata progettata come un tetto verde, mentre una sorta di cornicione fittamente piantumato rappresenta il perimetro della balconatura. Ma il piccolo corpo di fabbrica non è un mero contenitore di elementi e idee “verdi”, quanto piuttosto un laboratorio, quasi una palestra di sviluppo di sistemi che funzionano e si alimentano simbioticamente. La facciata, l’involucro edilizio è il progetto per eccellenza, sistema integrato che comprende il perimetro verde, i brise soleil, una doppia pelle vetrata e i pannelli solari con duplice funzione, anche di schermatura. La più importante caratteristica dell’edificio è l’aver sviluppato un sistema integrato a impatto quasi zero di carbonio: tutte le emissioni di CO2 utilizzato per il funzionamento della struttura sono infatti compensate da fonti rinnovabili (energia da grandi pannelli fotovoltaici sul tetto e turbine eoliche). Inoltre, nel corso del tempo, Pixel Building compenserà tutto il carbonio emesso durante le fasi di fabbricazione e installazione dei materiali da costruzione, raggiungendo così il punteggio più alto mai ottenuto secondo la certificazione ambientale BREEAM. Autore: Rodolfo Bianchi Pubblicato su Modulo 366/2011