Pubblicato il 13 giugno 2014

(formazione) Pavimenti galleggianti vs rumore da calpestio

Il controllo della riduzione del rumore da calpestio negli appartamenti di civile abitazione è senz’altro uno degli elementi in grado di fare la differenza, sia a livello qualitativo che di comfort ambientale, tra le varie realizzazioni edili. 
Purtroppo, a causa della scarsa preparazione tecnica nel settore delle vibrazioni acustiche (a cui si dovrebbe fare sempre riferimento in questi casi, come in seguito si vedrà in dettaglio), non è mai stata fatta sufficiente chiarezza sul motivo per cui alcuni materiali siano adatti in certe situazioni, mentre in altre non siano in grado di raggiungere nemmeno lontanamente i valori di norma, già elevati se comparati agli standard di altri paesi europei. Ciò è inevitabilmente fonte di cause civili, derivanti dal mancato raggiungimento dei valori prestazionali richiesti dalla normativa da parte di soluzioni che, nella maggior parte dei casi, prevedono semplicemente l’uso di tradizionali materassini, utilizzati al fine di ridurre gli effetti provocati dal calpestio. Il mercato europeo propone tuttavia già oggi materiali e soluzioni alternative a quelle tradizionalmente utilizzate ed in grado di offrire delle prestazioni particolarmente elevate a costi assolutamente competitivi.

Autori: Marcello Brugola, Enrico Sergio Mazzucchelli
Pubblicato su Modulo 389/2014