Pubblicato il 19 marzo 2013

L'involucro opaco del complesso Porta Nuova Garibaldi

L’involucro opaco del complesso Porta Nuova Garibaldi è una facciata ventilata che riveste le teste dell’edificio, in corrispondenza della zona cieca dei vani scala costituenti il core centrale della torre. Tale soluzione soddisfa una serie di requisiti e prestazioni fondamentali che caratterizzano le pareti d’ambito ai fini del migliore benessere abitativo ed è poi caratterizzata da un sistema costruttivo cosiddetto a secco, ossia meccanico e di assoluta affidabilità. Alla parete in calcestruzzo isolato a cappotto è ancorata una sottostruttura in acciaio composta da staffe ad omega fissate alle travi di bordo in cemento armato sulle quali vengono ancorati i montanti posizionati ad interasse prestabilito e sui quali viene alloggiato il rivestimento in lastre di granito “San Fernando”, posate a giunto aperto. Il sistema di ancoraggio consente una regolazione per l’allineamento di massimo + o - 20 mm. Le lastre di spessore variabile da 30 a 40 mm sono opportunamente dotate sulla parte posteriore di una rete in fibra di vetro (lastre montate all’interno dei moduli a facciata continua) con lo scopo di trattenere eventuali frammenti in caso di rottura della lastra, garantendo la sicurezza contro la caduta di frammenti conseguente ad un impatto a shock termico. Ciascuna lastra è fissata ai montanti tramite accessori definiti “manine” che si alloggiano in apposite fresature della parte inferiore delle lastre (kerf). In questo modo è anche possibile la sostituzione del singolo elemento danneggiato, senza compromettere le lastre adiacenti. La sua principale caratteristica è quella di creare una “camera d’aria in movimento” tra la parete rivestita ed il paramento esterno di rivestimento. Questa “camera” può essere realizzata con un paramento a giunti chiusi creando quindi un passaggio dell’aria con effetto “camino”. Il modulo tipico è composto da una lastra di pietra delle dimensioni 1200 x 560 mm e su tale elemento sono stati condotti test di laboratorio per le caratteristiche del materiale. Oltre i test di caratterizzazione del materiale e di verifica del sistema di fissaggio è stato eseguito un performance mock up dell’intera tipologia di facciata al fine di determinare le prestazioni in termini di ventilazione naturale e tenuta all’acqua del sistema. 

Autore: Francesco Giovine
Pubblicato su Modulo 382/2013