(formazione) Involucro ed energie rinnovabili

Se si menziona il termine “edificio verde” a qualcuno, la prima cosa che viene in mente è una casa coperta di pannelli fotovoltaici o collettori solari. Ma i pannelli solari possono essere molto costosi, sia intermini di prezzo che per il loro ciclo di vita (LCA). L’energia solare non è la scelta migliore al fine di ottenere un edificio  “verde”. L’energia rinnovabile è più costosa dell’efficienza energetica ottenibile con un’adeguata progettazione architettonica e, in seconda istanza, con un adeguato dimensionamento dei sistemi impiantistici. E’ infatti meno costoso risparmiare energia che produrre energia rinnovabile. Per chi cerca di creare uno spazio “net-zero energy”, la tecnologia solare è solo una piccola parte dell’equazione e ne è la più piccola. Nei casi studio di progettazione sostenibile recente, l’energia fornita da fonti energetiche rinnovabili varia dal 5 al 30% dell’energia totale necessaria al funzionamento dell’edificio. In edifici net zero energy (target obbligatorio dal 2020), i consumi di energia sono estremamente bassi in quanto è l’unico modo per far sì che le fonti rinnovabili forniscano il 100% dell’energia necessaria.