La schermatura in cls bianco dell’I.Lab

La schermatura di I.Lab Italcementi è costituita da tre serie di lame trapezie sovrapposte a distanza leggeremente crescente dalla sommità verso il basso, realizzate in calcestruzzo bianco. Ognuna di esse, con la sua particolare geometria, costituisce una quinta trasparente che scende appesa allo sbalzo della copertura che caratterizza il prospetto lato autostrada. Il riconoscimento della complessità connessa alla realizzazione dei casseri e ai successivi getti è sempre stato fuori discussione. Date le notevoli dimensioni di ognuno di questi elementi prefabbricati, la distanza tra i punti di sospensione e l’entità degli sbalzi alle due estremità è stato necessario dare agli stessi una sezione ellittica schiacciata, onde aumentarne il momento di inerzia e ridurne la flessibilità nel piano orizzontale, senza impattare visivamente con spessori di bordo troppo elevati, necessari qualora si fosse fatto ricorso a sezioni rettangolari. L’ellisse è stato comunque “segato” sui bordi del trapezio: gli elementi che costituiscono le quinte verticali, presentano così, a loro volta, facce verticali di bordo.
Ogni quinta è sospesa alla copertura tramite barre a sezione circolare di 90 mm di diametro, fissate sulla faccia superiore di una trave gettata in opera, che corre da mensola a mensola sull’asse (non parallelo alla facciata) di ciascuna quinta. In questa trave sono stati lasciati i fori, in posizioni determinate, entro cui sono introdotti i tronconi di testa delle barre, bloccati con un sistema che impedisce praticamente ogni oscillazione fino alla faccia inferiore del coppone.

Pubblicato su Modulo 378/2012
Realizzazioni