Focus: METALLI
Pubblicato il 23 novembre 2009

10 Hills Place: dettagli di involucro

Come spiega l’Architetto e Direttore Lavori Ho-Yin Ng, il rivestimento consiste in elementi modulari in alluminio estruso di lunghezza 7.00 m e larghezza variabile da 140 a 1.470 mm. Ogni stecca è stata pre-tesa e piegata in base al modello 3D di progetto; è stata tagliata con macchinari a controllo numerico e successivamente spruzzata in officina con una vernice resiliente color argento lucido, prodotta per scafi di grandi yacht. La tecnica di estrusione dell’alluminio è del tipo a incastro con sistema di giunzione maschio-femmina per garantire la massima tenuta all’acqua. Gli elementi, assemblati in opera, sono ammorzati a un supporto cilindrico in alluminio che garantisce la necessaria tolleranza al sistema di fissaggio degli elementi a doppia curvatura. Questo sistema di supporto è stato fissato a grandi profilati in acciaio zincato aggettanti dalla struttura primaria, consentendo così la dolce curvatura che caratterizza le aperture vetrate a forma di ‘occhi allungati’. Questi profilati sostengono anche i pannelli a doppio vetro, il più grande dei quali misura 2.8 x 2.8 mt. La loro dimensione e peso ha richiesto ulteriori strutture di sostegno interne che invece di essere in acciaio sono state realizzate in triplo-vetro stratificato. All’interno, la fluida geometria scultorea della aperture si deve a Windsor Workshop che ha realizzato tamponature sandwich con struttura in assi di compensato di 6 mm, su cui è stato applicato 8 mm di intonaco di gesso. 

Autore: Cristina Donati 
Pubblicato su Modulo 356/2009
Realizzazioni