Produttore: 

Residenze “I Giardini di via Voltri” - Milano

Edilizia sociale, risparmio energetico e sostenibilità ambientale trovano un equilibrio ideale a Milano, grazie alle soluzioni GreenPlanet di Tecnasfalti-Isolmant.

La realizzazione di edifici energeticamente efficienti e con una ridotta "impronta ambientale" parte da una progettazione finalizzata al raggiungimento di tali obiettivi, ma non può allo stesso tempo prescindere dall’adozione di tecniche costruttive e materiali in grado di offrire prestazioni adeguate allo scopo. Il nuovo complesso residenziale “I Giardini di via Voltri” a Milano rappresenta un  efficace sintesi tra questi due elementi.
Situato in un’area adiacente al quartiere Barona, l’intervento (il terzo per dimensioni tra quelli previsti dal Comune di Milano in edilizia convenzionata) prevede un mix abitativo tra edilizia sociale e convenzionata, integrato in un grande parco pubblico dotato di servizi, tra cui un grande centro aggregativo per giovani, e ha fra i suoi parametri progettuali il raggiungimento della classe energetica B. Un obiettivo centrato anche grazie all’utilizzo di una soluzione della Linea GreenPlanet, la gamma di prodotti studiata da Tecnasfalti-Isolmant all’insegna della sostenibilità ambientale.

Dal punto di vista progettuale, le necessità di controllo ambientale, ecosostenibilità e risparmio energetico si sono tradotte in precise scelte materiche e architettoniche. Particolare attenzione è stata dedicata allo studio delle sinergie che si verranno a creare tra componenti costruttivi, conformazione architettonica e dotazioni impiantistiche con lo scopo di realizzare un complesso edilizio ad alte prestazioni sia in termini di risparmio che di riduzione dell'impatto sull'ambiente.
Le abitazioni saranno servite dal teleriscaldamento, assicurando risparmio, comfort abitativo e prezzo contenuto, mentre le prestazioni termoacustiche delle facciate a cappotto e dei serramenti e l’impianto di ventilazione meccanica controllata con recupero del calore consentiranno di risparmiare in spese di gestione e manutenzione.
Al raggiungimento dei parametri energetici di progetto ha fornito un importante contributo il pannello isolante Just GreenPlanet, prodotto che attraverso il progetto di Analisi dell’impronta ambientale del ciclo di vita (LCA) ha partecipato al “Programma per la valutazione del’impronta ambientale”, promosso e co-finanziato dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

I pannelli Just GreenPlanet sono realizzati con fibre di poliestere IsolFibtec MBI 100% riciclate, composte per il 40% da materiale di pre-consumo (scarto industriale nuovo da filiera corta) e per il 60% da materiale post-consumo (scarto industriale usato e rilavorato), e prodotti con processi a basso impatto ambientale che non richiedono l’utilizzo di acqua né di prodotti chimici come, per esempio, colle o additivi; alla fine del ciclo di vita, inoltre, vengono classificati come materiale non pericoloso e recuperabile al 100%. Isolmant Just GreenPlanet, che grazie alle sue caratteristiche contribuisce a conseguire i crediti per la certificazione ambientale di un edificio secondo i protocolli LEED o ITACA, è una soluzione versatile indicata per l’isolamento acustico e termico delle partizioni verticali, sia perimetrali sia divisorie tra diverse unità immobiliari, che garantisce inoltre una notevole praticità anche in fase di applicazione: si posa infatti a secco in intercapedine mentre si costruisce il secondo muro (eventualmente incollato o tassellato se necessario), e non necessita di alcuna sigillatura tra i pannelli. Garantisce inoltre un alto livello di abbattimento acustico anche in applicazioni di contropareti in cartongesso o di pareti leggere in cartongesso su orditura metallica.
In questo particolare cantiere Just GreenPlanet è stato utilizzato per l’isolamento di pareti divisorie tra unità immobiliari e pareti divisorie tra unità immobiliari e vani scala e cavedi impiantistici, all’interno di una stratigrafia che ha previsto la realizzazione di una prima parete in blocchi di laterizio doppio UNI, una seconda parete in laterizio tipo poroton e l’inserimento  all’interno dell’intercapedine così creata dei pannelli Just GreenPlanet nello spessore 60 mm.
Le pareti divisorie sono state inoltre desolidarizzate dalle altre strutture mediante l’utilizzo di Isolmant Fascia Tagliamuro al fine di ottimizzarne le prestazioni acustiche evitando la trasmissione del rumore. Per il trattamento dei pilastri, infine, la scelta è caduta su Isolmant Cemento Armato, prodotto in polietilene reticolato espanso a celle chiuse adesivizzato su un lato la cui struttura impermeabile a celle chiuse consente di ottenere elevate caratteristiche di isolamento acustico e termico e il mantenimento di tali prestazioni nel tempo.

295 posts in Referenze