MUSEO DELL'AUTOMOBILE

L’impianto simmetrico dell’edificio esistente è “riletto” dal nuovo basamento e inflesso verso sud per rispondere alle diverse condizioni dell’intorno ed enfatizzare il rapporto con largo Unità d’Italia.  La trasformazione della corte esistente in un “giardino d’inverno” instaura relazioni inedite tra le varie parti del museo, sottolineando la spazialità “moderna” e l’arditezza strutturale delle architetture esistenti.  La nuova ala sul lato ovest, un grande spazio indiviso dalla grande flessibilità di allestimento, si integra al corpo esistente abbracciandone il fianco e dando continuità ai due prospetti “urbani”.Crediti fotografici: Cino Zucchi Architetti
1594 posts in Realizzazioni