Scuole innovative e Macroscuola 2017

La Conferenza delle Regioni ha dato via libera al decreto del Consiglio dei Ministri sul reparto relativo alla realizzazione di nuove strutture scolastiche nell’ambito degli investimenti immobiliari INAIL. Nelle dieci Regioni che hanno aderito al programma (previsto dalla legge 232/2016) saranno realizzati nuovi edifici scolastici grazie a 100 milioni di euro di fondi, previsti dalla Legge di Bilancio 2017. 
Le Regioni in cui sorgeranno le nuove scuole sono Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, Sardegna e Umbria. Una volta realizzati gli edifici, le Regioni pagheranno all’INAIL il canone di locazione degli stessi. Gli edifici dovranno essere innovativi dal punto di vista architettonico, impiantistico e tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica. Dovranno anche essere caratterizzati dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall’apertura al territorio. Operativamente, le Regioni devono ora individuare le aree edificabili, confrontandosi con gli Enti locali, e progettare gli interventi, avvalendosi anche di concorsi di idee e progettazione. 

ANCE Giovani: Macroscuola 2017 
A proposito di concorso di idee, il 24 novembre chiuderanno le iscrizioni a “Macroscuola” promosso dai giovani dell’ANCE e rivolto agli studenti delle scuole medie per la progettazione della propria scuola ideale. Potranno partecipare al concorso le classi (I, II e III) delle scuole secondarie di primo grado delle regioni Abruzzo, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Veneto; per ciascun istituto potranno partecipare anche più classi. 
È ritenuto ammissibile un unico progetto per ogni classe partecipante. Il concorso prevede la realizzazione di un progetto relativo a nuovo edificio scolastico, pensato e attuato dai soggetti destinatari. A miglior individuazione delle finalità dell’iniziativa e delle modalità di svolgimento del progetto, una delegazione del Gruppo ANCE Giovani di riferimento della Regione di appartenenza, entro e non oltre il 31 gennaio 2018, di concerto con l’insegnante-referente, organizzerà un incontro con le classi/gruppi di studenti che hanno aderito al concorso. 
I progetti pervenuti verranno valutati secondo i seguenti criteri: 
• Originalità della proposta; 
• Realizzabilità dell’intervento; 
• Chiarezza degli elaborati presentati; 
• Componente innovativa del progetto; 
• Autenticità; 
• Efficacia e chiarezza della presentazione effettuata il giorno della premiazione. 
La premiazione si terrà a Roma in sede ANCE nazionale ad aprile 2018 nel corso di una manifestazione organizzata da Ance Giovani alla quale sarà invitata una delegazione per ciascuna delle classi ammesse alla seconda fase di valutazione.
Categorie: 
2353 posts in Post